Terrazze di Montevecchia | L’azienda Vitivinicola Terrazze di Montevecchia
15850
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15850,cookies-not-set,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

L’azienda Vitivinicola Terrazze di Montevecchia

L’azienda Vitivinicola

L’azienda vitivinicola Terrazze di Montevecchia prende il nome dalle caratteristiche morfologiche della collina di Montevecchia, conosciuta per la sua stupenda posizione, per i suoi vini, i suoi formaggini, la salvia e il rosmarino. La posizione collinare e la composizione del terreno (argilloso, calcareo, marnoso e ricco di sostanze organiche), creano i presupposti ideali per una viticoltura di qualità. Ed è proprio in quest’ ambiente ideale che sorgono i nostri vigneti, da cui nascono vini dotati di particolari gusti e profumi.

I Vigneti

9 ettari attualmente in produzione, situati sui soleggiati terrazzamenti che caratterizzano la collina di Montevecchia, e che da secoli ospitano i vigneti dell’ omonimo vino locale.

Negli anni abbiamo svolto un accurato lavoro di ripristino dei vigneti esistenti e ne abbiamo impiantati di nuovi con vitigni di alta qualità, nell’ ottica di una produzione di bassa resa ma di qualità eccellente.

Metodologia

La lavorazione del vigneto rispetta il regolamento della “lotta integrata” che prevede trattamenti e lavorazioni attenti alla tutela dell’ambiente, della salvaguardia del territorio e della conservazione del paesaggio agrario.
vigne terrazzate e con forti pendenze. Una viticoltura eroica, così definita per le particolari condizioni ambientali e di lavoro che comporta

Cantina

Viene effettuata una pressatura soffice delle uve e la successiva fermentazione avviene in vasche in acciaio a temperatura controllata.
Le bottiglie dello spumante metodo classico, dopo il tiraggio effettuato la primavera successiva alla vendemmia, restano in gabbie d’acciaio prima di essere riposte sulle pupitres per il remouage effettuato a mano su ogni singola bottiglia. Successivamente avviene l’ultima fase della produzione del nostro spumante metodo classico: la sboccatura.
Alle cantine operative situate a Rovagnate si affianca la barricaia di Montevecchia dove piccole botti di rovere ospitano il Cepp per l’affinamento.